Booking di:: Ciccio Sultano
Contatta: Ciccio Sultano (Ciccio Sultano)
Scrivi a: Ciccio Sultano (Ciccio Sultano)
  • Nome

  • Cognome

  • Email

  • Cellulare

  • Provincia

  • Richiesta

  • Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.

  •  


Ciccio Sultano: ‘cantore’ della terra di Sicilia.

Come l’aedo omerico, durante il rito del banchetto, racconta per donare l’oblio e si rivolge con la sua recitazione ad una memoria globale, comune a tutti gli uomini, così Ciccio Sultano con la sua cucina incanta, mescolando con arte ingredienti classici della sua terra e sapori contrastanti frutto di una cultura millenaria in cui confluiscono influenze differenti che affondano le proprie radici nella tradizione e nella sacralità del gesto.

Ciccio Sultano: ‘cantore’ della terra di Sicilia
Ciccio Sultano: ‘cantore’ della terra di Sicilia

La ricerca del gesto, tramandato da generazioni sino ai giorni nostri, intriso della ritualità del sapere contadino, in cui le fasi per la produzione seguono un preciso susseguirsi di procedure per trasformare ad esempio il latte crudo in una varietà di formaggi dal gusto unico o seguire le diverse fasi della stagionatura della bottarga.Un sapere unico che va tutelato anche dalle istituzioni, che con eccessi di regolamentazioni, rischiano di omologare i sapori e far perdere quel valore aggiunto dato dall’appartenenza ad un determinato luogo ed alla storia di cui si nutre. Storia di cui la Sicilia è stata a lungo protagonista, meta privilegiata sin dall’antichità delle maggiori potenze, per la sua posizione strategica nel cuore del Mediterraneo, epicentro del mondo commerciale dei Fenici, ha conosciuto diverse dominazioni dai greci ai romani, dagli arabi ai normanni, dagli angioini agli spagnoli, per giungere all’opulenza borbonica, sino all’essere annessa al Regno d’Italia a seguito dell’impresa garibaldina.

Ciccio Sultano gioca con la storia, facendola rivivere nei suoi menù, attualizzandola. I suoi piatti fanno così risplendere in una veste moderna le antiche consistenze. Basta un rapido colpo d’occhio alle sue proposte per essere rapiti dagli accostamenti di sapori e colori, in cui si possono trovare ricette di origine ebraica, araba, normanna, angioina in cui “l’innovazione diventa interpretazione della storia, la tradizione viene tradita poiché se non tradisci il passato non puoi raccontare il presente e neanche il futuro”.

Questa è la sfida di un uomo che si descrive in tre parole che riassumono la sua essenza: “Io, cuoco siciliano. Io come identità, come persona. Cuoco come responsabilità poiché chi svolge un mestiere ha la responsabilità del mestiere che ha scelto. Siciliano è l’appartenenza, che ti lega totalmente al luogo e che attraverso l’identità e la responsabilità ti fa scegliere i progetti da portare avanti”. Progetti che Ciccio Sultano, chef bistellato di fama internazionale, porta avanti da quindici anni a Ragusa Ibla, dove il suo Duomo è diventato il più rinomato tra i ristoranti della Sicilia, che viene celebrato sulle riviste specializzate di tutto il mondo, insieme all’altro suo locale I Banchi, aperto nel luglio del 2015, un locale no-stop che è molte cose insieme: forno, pasticceria, bar, emporio, pizzeria, ristorante, cantina, in cui l’alta cucina si cala nel quotidiano, in un’atmosfera conviviale ed informale.

 


Pubblicato il: 13.06.2018 alle 09:50:51 - by Redazione Just Italy (Giuseppe Antonio Signato)

Ciccio Sultano (Ciccio Sultano) consiglia:
Card image cap
L’arte della semplicità, il segreto di Rosalba Lorefice.
Card image cap
Toni Campo: la fotografia come mezzo per raccontare il bello
Card image cap
Torre Palazzelle - Un’incantevole location mozzafiato a Modica
Card image cap
Spazio vuoto